visitare lEmilia da una Panchina Gigante
Parco dell'Appennino Tosco-Emiliano

Panchine giganti in Emilia- Romagna: l’elenco completo

Eccoti l’elenco completo e sempre aggiornato delle Panchine giganti in Emilia-Romagna , arrampicati sul Monte Fosola alla scoperta della…

Big Bench n.58

 in visita alla panchina gigante dell'Emilia

E’ sempre piacevole visitare l’Emilia ed era da un po’ di tempo che desideravo vedere l’enorme panchina rossa sul Monte Fosola, tra Carpineti e Felina, la n.58 che troneggia sulla vallata del Secchia.

Quello delle panchine giganti è già diventato un fenomeno virale, un community project con App e sito internet da consultare per vedere dove sono installate le panche.

Ideate da Chris Bangle sono già 195, e l’iniziativa no profit nasce per sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane che ospitano queste simpatiche installazioni fuori scala. In questo articolo ti dirò dove puoi trovarle in Emilia.

visita Appennino Reggiano Monte Fosola

Come arrivare alla Panchina Gigante alla n.58

Si può arrivare tramite diversi percorsi più o meno lunghi; il percorso più breve fatto da me è di difficoltà media, adatto anche per famiglie con bambini. Quello più lungo e probabilmente ancor più suggestivo parte dal Castello di Carpineti e ha la durata di due ore e 30 circa.

Visitare l’Emilia anche se vasta merita sempre.

Si parcheggia al Parco Tegge, appena fuori dal centro di Felina, ridente frazione di Castelnovo ne’ Monti, per poi proseguire a piedi verso il Monte Fosola. Il percorso, che è comunque segnalato, attraversa diversi borghi e casette in pietra, alcune di probabile origine bizantina, mano a mano che si arriva a Palareto.

insegna Panchina Gigante

Il tempo di percorrenza stimato è di un’ora circa a passo moderato, i Km sono 4,7.

L’ultimo tratto di 700 mt per arrivare alla Big Bench è quello più ripido; dopo il boschetto di castagni però si apre la vallata, in tutto il suo splendore.

Per chi volesse arrivare in auto o moto da strada è possibile parcheggiare nel borghetto di Palareto, o più vicino a Cà Barucca compiendo gli ultimi 500/700 mt a piedi, all’ombra degli alberi di Castagno presenti nel boschetto.

Il consiglio è di farsi il tragitto a piedi, unica raccomandazione portatevi acqua e scarpe adatte per sentieri sconnessi.

Appena giunti in prossimità della panchina si presenta davanti agli occhi un bellissimo panorama, che abbraccia Ventasso, Monte Cusna e Pietra di Bismantova. Goditi a pieno la tua particolare visita all’Appennino Reggiano.

Salire sulla Big Bench ti darà la piacevole sensazione di ritornare bambino!

Se hai ancora fiato e vuoi proseguire il cammino, ti consiglio il bellissimo e suggestivo sentiero dorato da Monte Fosola al Castello di Carpineti e se vuoi saperne di più continua a seguirmi, visita la mia pagina dedicata ai sentieri…

visita all'Appennino Reggiano panorama

Big Bench n.86 Ligonchio di Ventasso, paese delle Aquile da visitare in Emilia

La seconda in ordine di costruzione, data di inaugurazione 6 ottobre 2019. che misura 3,20 metri di larghezza e 2,50 di altezza, con la struttura in ferro e la seduta in legno, collocata su una piattaforma di cemento sul Monte della Croce, è dedicata agli alpini che non sono mai più tornati a casa.

La sua realizzazione è avvenuta grazie all’impegno di un gruppo di cittadini del piccolo paese dell’appennino che hanno aderito al circuito verde e al Big Bench project, in grande crescita.

Già attive le iniziative per visitare entrambe le panche in un percorso della durata di due giorni che dal Monte Fosola passa per Sologno e dopo la pausa con pernottamento in strutture del luogo, riparte il mattino successivo alla volta di Ligonchio.

Le indicazioni per questa seconda installazione sono segnalate durante il tragitto, la via nella quale è ubicata è : via del Budrio,13 Ligonchio (RE)

Big Bench n.93 la Panchina Gigante di Baiso

Come si suol dire non c’è due senza tre ed eccola la terza panca risiedente nelle nostre montagne, inaugurata pochi giorni fà, per la precisione il 6 giugno 2020.

Senza ombra di dubbio un operazione di buon auspicio per tutti noi che in questo difficile periodo abbiamo bisogno di respirare e di guardare con occhi nuovi il nostro territorio.

La panca è posizionata sulla sommità del poggio “la Balota”ed è di colore arancione, colore identificativo del gruppo che l’ha ideata e sostenuta, nello specifico, i volontari del Nordic Walking Baiso.

visitare l'Emilia da una Panchina Gigante

Il panorama che come sempre si mostra ai nostri occhi è speciale, va dal Monte Cimone fino ai ponti di Calatrava della stazione Medio Padana.

Addirittura, se la giornata è limpida, in lontananza si possono scorgere, ad occhio nudo, San Luca e la torre degli Asinelli.

Per raggiungerla si va a Baiso località Montecchio, si parcheggia di fianco al Bar Castello, poi si prende la strada per il Castello, si gira a dx seguendo il sentiero CAI 632 verso il borgo storico di Cassinago, 25 min a piedi e siete arrivati.

Se ti ho incuriosito e vuoi saperne di più puoi visitare il sito ufficiale della comunity all’indirizzo: https://bigbenchcommunityproject.org/

Se invece a forza di camminare ti è venuta fame non esitare a leggere l’articolo che ti consiglia le trattorie tradizionali nelle quali gustare la cucina casalinga montanara.

Big Bench n.106 Monte Malee di Castellarano

Quarta Big Bench tra quelle già installate nella provincia di Reggio Emilia, potrebbe essere un ottima meta per una passeggiata domenicale con la famiglia.

Panchina Gigante

La posizione della grande panchina non è stata decisa a caso, infatti il monte Malee è uno dei punti panoramici principali e più suggestivi di Castellarano, perché è posto tra due importanti e storici crinali.

Il Monte della Croce, la cui Croce fu inaugurata in occasione del Giubileo da Don Reverberi il 26 Aprile 1935, e il Monte del Pino sul quale vi era un Pino Marittimo.

Dalla quarta panchina color granata si può ammirare la valle del Secchia, il corso del fiume e i principali rilievi della zona tra cui il Monte Cusna e il Monte di Valestra grazie anche all’indicatore direzionale installato di fianco ad essa, unica nota di demerito probabilmente la vista del comprensorio ceramico.

La Big Bench n.106 è stata realizzata dalla Pro loco di Castellarano con l’aiuto di numerosi privati.

Panchina Gigante Monte Malee

Diverse sono le strade per raggiungerla:

Io consiglio quella a piedi dalla zona Pep di Castellarano, parcheggiando in prossimità cimitero, ma ce n’è anche una più semplice da adottare, in caso foste in famiglia con bambini piccoli o non voleste camminare molto.

  • La prima è più impegnativa è quella a piedi  percorrendo via Barcaroli, il tragitto di circa 3 km, ha un tempo di percorrenza di 30 minuti circa, la strada presenta salite a tratti ma è tutto sommato facilmente percorribile.
  • In alternativa ci si può recare in macchina all’Agriturismo San Valentino, parcheggiare e prendere la strada asfaltata a dx rispetto all’Agriturismo, percorrerla per 500 metri circa, poi girare a dx al cartello che indica la Big Bench dopo circa 10 min di camminata in strada sterrata siamo arrivati alla panchina che si trova sopra al monte definito monte delle Malee.

Panchina Gigante n.108 di Prignano sulla Secchia (Mo)

visitare lEmilia da una Panchina Gigante

Eccoci alla quinta panchina emiliana posizionata sul Monte Pedrazzo a Prignano sulla Secchia, l’unica panca gigante modenese di colore azzurro (mi chiedo se sia un caso, visto il colore della bandiera modenese?), inaugurata l’8 Agosto 2020.

Mi ci sono recata per vederla proprio il 19 Marzo di quest’anno, il giorno della festa del Papà e mai data fù più azzeccata, infatti sul Monte Pedrazzo dove la panchina è posizionata a 870 metri di altezza con una visuale sull’Appennino Tosco-emiliano molto suggestiva ho avuto la fortuna di incontrare lui…

…Il papà delle panchine giganti, il designer americano Chris Bangel in visita alle panchine d’Emilia!

Un personaggio veramente simpatico, arrivato sul monte a bordo di una jeep e con indosso un cappello da cowboy degno di un film di Sergio Leone.

Ad accompagnarlo c’erano gli esponenti di due Proloco territoriali, quella di Prignano sulla Secchia (MO) e quella di San Cassiano (RE), luogo nel quale il 20 Marzo è stata installata la panchina n.6, che vi racconto in seguito.

Il CEO delle amate Big Bench, non si è trattenuto molto, giusto il tempo di qualche foto seduto su una delle sue gigantesche creature, qualche chiacchiera qui e la.

Dopo aver firmato i passaporti, via di nuovo verso il territorio reggiano oltre il fiume secchia a trovare un’altra panchina, nel suo tour emiliano della durata di due giorni.

Ma prima di andarsene una foto gliela ho strappata eccome…

Spero siate stati tra i fortunati, cari emiliani, a conoscerlo e ha farvi fare un bel timbro sul passaporto delle Big Bench!

Ma tornando alla Panchina per raggiungerla ci sono almeno due modi :

Sicuramente se amate camminare vi consiglio di effettuare il percorso ad anello di Prignano che parte dalla sede della Nuova Pro loco di Prignano, della lunghezza di 3 km fattibile in almeno 45 minuti, molto semplice e alla portata di tutti.

Il tracciato è segnato da piccoli paletti bianchi e blu e si snoda attraverso campi e zone ombreggiate.

Il percorso numero due, da me adottato, è di parcheggiare la macchina in via del Monte, attenzione solo a non metterla in una proprietà privata vicino al borghetto perché gli abitanti potrebbero arrabbiarsi.

Raggiungerete dopo circa 10 minuti di cammino la panchina, ultima raccomandazione non fatelo nelle zone calde del giorno.

Siete pronti per la panchina n. 6?

Panchina n.195 San Cassiano frazione Di Baiso (RE)

panchina gigante s_Cassiano Emilia

Questa panchina posta a 850 m di altezza e dai colori azzurro (colore storico del paese) per le assi, e giallo (colore del logo della Pro loco di San Cassiano) per il telaio in ferro dei piedi,  è sicuramente tra quelle che mi sono piaciute di più.

Complice anche il mio legame con questa piccola frazione montana, che si affaccia sulla valle del fiume secchia vicino al paese dove sono cresciuta…

ma anche la splendida posizione dalla quale nelle giornate limpide si può persino vedere: ad Ovest la Pietra di Bismantova e tutta la catena appenninica reggiana, e ad Est la vallata del secchia, Modena e i paesi limitrofi fino alle colline di Verona.

Ho avuto la grande fortuna di essere stata accompagnata alla panchina da Cinzia della Pro loco di San Cassiano, che mi ha raccontato di quanto la panchina sia stata fortemente voluta dall’associazione stessa.

Inaugurata il 20 Marzo con un ospite d’eccezione, il suo papà creatore il designer americano Chris Bangle, ha attirato sulle belle colline reggiane una folla consistente di persone, ed è stato come un messaggio di gioia e speranza in un periodo storico così preoccupante…

Per l’occasione sono anche state innalzate due bandiere significative, quella della Pace e quella dell’Ucraina.

Cinzia mi ha spiegato con gli occhi che brillavano, che la panchina si può raggiungere, oltre che dal centro del paese, anche dalle vicine frazioni di Levizzano della Piola, Valestra, Debbia e Casa Poggioli e consigliatissima da Ponte Secchia, attraverso sentieri CAI già segnalati, e di diverso grado di difficoltà.

Vi metto qui le indicazione per compiere due tipologie di percorso partendo dal centro di San Cassiano:

Percorsi dal più soft, adatto a famiglie con bambini piccoli o a persone impossibilitate a camminare a lungo, al più strong, adatto per chi ama camminare o andare in mountanbike.

  • Il percorso più semplice e adatto a tutti è su strada asfaltata e comincia nei pressi del cimitero del paese, evidenziato dalla classica freccia che indica la direzione Valestra.

Il percorso a piedi è della durata di 1 ora e dieci circa si segue la strada facendo attenzione alle macchine non frequenti ma presenti, si percorre via Costa Bassa che salendo diventa via Cost’Alta fino a che si arriva ad un incrocio e si gira a dx per via Pietra Bianca e dopo avere passato la borgata di case dei Quattro Venti vi vedrete spuntare sulla dx a ridosso di un piccolo boschetto la Big Bench 195.

Se la stessa strada la fate in macchina potrete usufruire del parcheggio messo a disposizione dal Comune di Baiso, che troverete sulla sx poco dopo aver imboccato via Pietra bianca, da lì la Big Bench dista appena 200 mt e in 5 m sarete arrivati, la strada è tutta pianeggiante.

Panchina Gigante San Cassiano

Per chi ha particolari problemi e fatica a camminare è possibile arrivare con l’auto fino a 50 mt dalla panchina.

  • Il percorso n.2 è per camminatori o ciclisti che hanno voglia di faticare un po’ di più, parte dal Campo sportivo (sede della Pro loco) e lasciandosi la chiesa sulla sx prosegue per via del Castello di San Cassiano.

Dopo circa 15 min di camminata, un po’ prima di una borgata di case, all’altezza del cartello che indica Olmo e della piccola segnaletica azzurra che indica la direzione della panchina, si gira a sx e la strada comincia a diventare più stretta e ripida.

Arrivati attraverso un fitto boschetto al borgo di Olmo si segue l’indicazione Levizzano e attraverso i boschi dopo 20 minuti circa vi troverete in prossimità della panchina arrivandoci da dietro, la durata complessiva del cammino a tratti con dislivelli di 350 mt, è di 1 ora abbondante.

Questo ultimo percorso però a livello paesaggistico è il più suggestivo.

La panchina n.195 inoltre è una delle poche ad avere un boschetto alle sue spalle che possa garantire un po’ di refrigerio durante l’estate, tante piccole panche di legno vanno a rendere più accogliente lo scenario.

Panchina Gigante Emilia-Romagna

Tante altre panchine emiliane ci aspettano e non voglio spoilerare nulla ma tra Aprile e Maggio ci saranno nuove sorprese!

Ed ecco come promesso arrivare la sorpresa di Aprile con una nuova e colorata panchina gigante installata sulle nostre ridenti colline…

Panchina gigante n.203 Casalgrande

Panchine giganti in Emilia-Romagna

E finalmente ecco arrivare anche sulle mie tanto amate colline reggiane a pochi km da Scandiano, la sesta Big Bench che entra a far parte delle panchine reggiane.

Inaugurata il 30 Aprile grazie all’efficiente ProLoco di Casalgrande, che assocerà la panchina a percorsi storico culturali per fare conoscere e valorizzare maggiormente il territorio.

A un altrettanto sensibile Comune di Casalgrande che ha voluto fortemente la panchina, realizzata dall’Officina Medici del piccolo paese.

Il colore della panchina è il viola, la panchina fa così parte del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza

Panchina gigante viola

Quando Massimo della ProLoco mi ha spiegato che è stato preferito il colore viola, proprio come continuità al progetto inaugurato nel 2019 a Torino, al classico colore Rosso-blu rappresentante Casalgrande, mi sono quasi commossa.

Inoltre il panorama che si gode da questa parte di collina, quando il cielo è limpido, è eccezionale.

Si possono scorgere i Colli Euganei, Reggio Emilia, la Ghirlandina di Modena e persino il Santuario della Madonna di San Luca, (con apposito binocolo).

Panorama Emilia-Romagna

Come arrivare alla panchina gigante:

In macchina (tempo di percorrenza 5 minuti): dalla Statale SP467R che collega Scandiano a Casalgrande, svoltare in via Liberazione e salite verso Casalgrande Alto, arrivati all’incrocio svoltate a destra in via Statutaria.

Dopo 100 mt svoltate a sinistra all’altezza del tipico segnale caratteristico delle Big Bench, in via Castello.

Percorrendola passerete davanti ad una chiesa e a una scuola elementare, troverete anche il castello sulla destra e dopo 2 minuti vedrete sulla sinistra una croce.

Sarete arrivati in località Croce di Casalgrande (che potrete mettere anche nel navigatore), parcheggiate nel piccolo spiazzo, e percorrete a piedi gli ultimi 50 mt direzione panchina che scorgerete in lontananza.

A piedi (tempo di percorrenza 30 minuti circa): partendo dall’incrocio di via Statutaria con via Castello percorrete la strada a tratti dolce e ripida che vi condurrà alla località Croce.

Vi potrà capitare di incontrare ciclisti perché la strada si adatta molto bene ai percorsi amati da questi ultimi per i dislivelli e per le parecchie zone d’ombra presenti.

Il tratto è sconsigliato a bambini con il passeggino.

Il passaporto e i timbri si possono trovare:

Bar Circolo “I Care” in via Santa Rizza, Casalgrande (RE) qui potrete degustare anche un buon pezzo di gnocco fritto.

Alla “Gelateria Fredde Tentazioni”in via Aldo Moro 1/a, Casalgrande (RE).

Se volete seguire una bella community di panchinisti itineranti ci tengo a segnalarvi la pagina Facebook gestita da Barbara.

E voi siete mai saliti su una Big Bench? scrivetemelo nei commenti vi leggo sempre volentieri.

Mi potete seguire anche su Instagram e Facebook, troverete tanti contenuti video e reel a tema panchina.

Seguimi

12 commenti

  • Nilla

    Ciao Giovanna
    Ne avevo sento parlare delle panchine giganti e dei suoi percorsi
    Non essendo una grande camminatrice non le ho mai visitate
    Adesso leggendo tutto cosi ben dettagliato mi ai incuriosita e non mancherò a questa piacevole gita
    Sei stata un ottimo cicerone
    Grazie

      • Cinzia

        Ciao Giovanna,
        dalla panchina n. 195 un grazie di cuore per la passeggiata e le chiacchiere fatte assieme.
        Complimenti…. Come sempre si legge tutta la tua passione!

    • Monica

      Bellissimo articolo! Davvero esaustivo e interessante. Dopo averlo letto non si possono più aver scuse per non andarle a visitare tutte! Brava!

      • Giovanna

        Ciao Monica cara contenta che ti sia piaciuto l’articolo, ritengo che le panchine siano un buon modo per spingere persone e famiglie a camminare e godere della nostra bella regione/provincia…parola di una pigrona!

  • Massimo Parlanti

    Complimenti per il servizio sulle 4 Panchine Giganti. Anche noi a Pieve a Nievole, abbiamo fatto richiesta per installare una panchina gigante in un luogo panoramico. Ad oggi sono passati 4 mesi, ma non abbiamo avuto ancora risposta. Siamo impazienti ma fiduciosi.

  • Stefano

    Nei tuoi articoli sai unire in modo sapiente viaggi e cibo. Ho provato l’agriturismo di San Valentino e e confermo che è ottimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *